Pietra Barrasso
Artista contemporanea, Personalità europea per Arte.

1967
1967
Luce
Luce
Vortice di luce
Vortice di luce
Vibrazioni
Vibrazioni
Infinity
Infinity
Cromie di luce
Cromie di luce
Riflessi indefiniti
Riflessi indefiniti
Dreams
Dreams
Tempesta nel mediterraneo
Tempesta nel mediterraneo
Trasperenze
Trasperenze
0
0
0
s2sdefault

Giammarco Puntelli

 

Giammarco Puntelli2

 

CATTURARE LA LUCE

 

Catturare quella luce che è anima del mondo e fonte della nostra energia è da sempre un tema privilegiato dell'arte moderna e contemporanea. 

Se l'arte ha la capacità di influenzare in nostri stati d'animo , questa ricerca è uno dei sentieri sui quali molti artisti hanno camminato e altri si preparano a farlo.

Le cascate e le contaminazioni di luce di Pietra Barrasso  meritano attenzione sia per originalità sia per esecuzione.

L'artista arriva al confronto con la luce, uno dei più complicati dell'arte di sempre , dopo una solida esperienza nella pittura, dopo aver affrontato sfide importanti, vincendole.

Vediamole brevemente prima di tornare all'attuale produzione artistica, soffermandoci su due temi risolti con grande abilità e nei quali si vedono i primi semi  delle atmosfere di luce di questo periodo.

In primis il paesaggio, altro approccio tradizionale che l'artista  affronta con il senso della luce nella pennellata e l'attenzione cromatica che ci fa vivere il senso del movimento sulla tela.

Il suo è un paesaggio che, da un approccio tradizionale, apre orizzonti originali a partire da quegli accostamenti di colori e dalla gestione della composizione degli  elementi nei quali  è facile prevedere il futuro verso il complicato  tema della luce nell'arte .

Altro momento della sua storia risolto con capacità è l'approdo al tradizionale  confronto con soggetti  religiosi.  La luminosità della figura che richiama la luce divina  propria delle immagini, presenta realtà di confine fra la dimensione fisica e celeste, vissuta attraverso la ricerca del colore.

Con uno studio coerente  e una sensibilità  personale, raccoglie i frutti di un'ottima semina  nei passati cicli e affronta il tema caro a Turner e Rothko.

E la luce implica il lavoro su due fronti, quello artistico per i colori, quello emozionale nel cambiamento che avviene  nell'osservatore  dopo la scoperta dell'opera d'arte.

L'artista si trova in una piena maturità e  con grande originalità trasporta sulla tela quelle colate di luce, quelle cascate luminose che sono  ponte fra la nostra spiritualità e l'ambiente  che ci circonda  che noi iniziamo a scoprire  davvero quando  lo facciamo interagire  con il "mondo parallelo" che è dentro ciascuno di noi.

Lo vediamo in " Fascio di luce" e in "Stratificazioni di luce"  del 2011 e in "Rosso tramonto" del 2012.

Ecco perché il lavoro di Pietra Barrasso  è una ricerca vera e difficile  negli universi dell'arte contemporanea, perché porta i semi del cambiamento  delle emozioni  elementari delle persone. Solo la vera arte riesce ad assolvere questo compito.

Per i miracoli bisogna pregare, per i cambiamenti bisogna lavorare" ( Tommaso d'Aquino).

     
     
   La critica       Interviste       Studio